Uno studio sulla grafia dei mancini

La grafia, per ogni individuo, è unica come lo sono le impronte digitali, quella dei mancini possiede tratti comuni distintivi?

Tutti conosciamo la calligrafia, ovvero l’arte del bel scrivere, gli amanuensi ne erano i maestri. Ecco, scordatevela!

Quel che interessa a Stefania De Matola, grafologa e perito calligrafico, è la grafia dei mancini. Ella sta completando uno studio a riguardo, la sua intenzione è quella di verificare, su un numero consistente di grafie, la presenza di tratti comuni che confermino il mancinismo vero. Purtroppo tra tutte le persone che conosce, i mancini sono la minor parte, per questo motivo si è rivolta a noi.

Lo studio sulla grafia dei mancini, che verrà pubblicato in un articolo, successivamente potrebbe essere utile in ambito peritale a smascherare falsi per auto-dissimulazione in sede di giudizio.

Immaginate un processo in cui vengono nominati periti calligrafi ai quali viene affidato il compito di smascherare un destrimane che firma con la mano sinistra un documento per poter in seguito, in sede di processo, disconoscerla.

Facciamo quindi un appello ai mancini che stanno leggendo questo articolo e indichiamo che possono partecipare inviando alla dottoressa un saggio della propria scrittura.

Occorre scrivere a penna su una mezza pagina in modo spontaneo di qualsiasi contenuto. Oltre al testo spontaneo è sufficiente indicare soltanto sesso, età e livello di cultura. Chiunque può scrivere in modo anonimo e se non vuole, può anche non firmare.

Per i grafologi le scritture sono essenziali e per quanto essi “disturbino” parenti e amici è difficile che conoscano così tanti mancini da rendere lo studio fondato. Per questo motivo vi chiediamo di partecipare allo studio di Stefania De Matola tramite il suo sito personale o la relativa pagina facebook.

Nelle prossime settimane vi terremo aggiornati sul risultato dello studio condotto sulla grafia dei mancini. Partecipate numerosi!

Pubblicato in Notizie Taggato con: , , , ,