Mancinismo genetico

A Londra è stato scoperto il gene del DNA umano che sarebbe responsabile del mancinismo.

Si chiama Lrrtm1 e l’hanno identificato ricercatori dell’universitá di Oxford, secondo i quali potrebbe avere anche un ruolo nell’insorgenza della schizofrenia.

Una eventualità «che non deve però spaventare le persone mancine» ci tengono a sottolineare gli esperti dalle pagine di «Molecular Psychiatry», la rivista scientifica su cui hanno pubblicato il loro studio. Ad essere mancini, secondo quanto riferiscono gli autori dello studio, è circa il 10% della popolazione mondiale.

Il cervello è costruito in una maniera asimmetrica: nelle persone destrimani l’emisfero sinistro dell’encefalo solitamente controlla il linguaggio e la parte opposta le emozioni.

Nei mancini accade esattamente il contrario e gli scienziati sono convinti che questo capovolgimento sia governato dal gene Lrrtm1. Proprio perchè la schizofrenia si sviluppa per uno sbilanciamento della funzionalitá cerebrale, l’ipotesi che formulano i ricercatori è che lo stesso gene possa forse aumentare il rischio della malattia «anche se la maggior parte dei mancini – precisano – non la svilupperà mai».

Studi precedenti avevano invece sancito alcune differenze curiose fra destri e mancini: una ricerca australiana ha dimostrato tempo fa che gli i mancini sono per esempio più abili nei videogiochi, mentre uno studio francese ha rilevato che sono più esposti al pericolo di incidenti.

Quanto alle possibili applicazioni pratiche della scoperta, c’è da dire che, ovviamente, sono tutte da dimostrare.

Anche perché va comunque accertato se un gene, per quanto importante, può davvero condizionare da solo lo sviluppo del mancinismo senza che ci siano altri fattori, siano essi genetici o ambientali che concorrono a determinarlo.

Il Corriere della Sera – 31 luglio 2007

Pubblicato in Rassegna stampa Taggato con: , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>